Prorogato di un mese il termine per la consegna del primo rapporto trimestrale CBAM (Carbon Border Adjustment Mechanism)

Prorogato di un mese il termine per la consegna del primo rapporto trimestrale CBAM (Carbon Border Adjustment Mechanism)

di: Simona Galante

Per venire incontro ai dichiaranti che hanno riscontrato difficoltà a presentare la prima relazione CBAM, a causa di errori di Sistema, è stata prevista una proroga di un mese alla scadenza originaria del 31 gennaio. Lo ha reso noto il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, con un comunicato apparso sul sito internet.

Per aiutare i dichiaranti che abbiano incontrato difficoltà e non abbiano quindi ancora presentato la relazione trimestrale CBAM, dal 1° febbraio è disponibile sul registro transitorio una nuova funzionalità che consentirà di richiedere la presentazione tardiva (“request delayed submission”), concedendo una proroga di 30 giorni.

In ogni caso, non saranno imposte sanzioni prima dell’apertura della procedura di rettifica prevista dal Regolamento, con la quale i dichiaranti potranno fornire giustificazioni e correggere eventuali inesattezze nelle proprie relazioni CBAM. I dichiaranti, in linea a quanto previsto dal Regolamento di esecuzione 2023/1773 che disciplina il periodo transitorio, potranno successivamente rettificare le prime tre relazioni CBAM fino al 31 luglio 2024.